I finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione sono strumenti agevolati che SIMEST eroga a valere sul Fondo rotativo ex l.394/81 e supportano i percorsi di internazionalizzazione delle imprese, attraverso 7 strumenti, volti a sostenere le spese per:

  1. Patrimonializzazione,
  2. Partecipazione a fiere internazionali, mostre e missioni di sistema,
  3. Inserimento nei mercati esteri,
  4. Temporary export manager,
  5. E-commerce,
  6. Studi di fattibilità,
  7. Programmi di assistenza tecnica.

Il finanziamento SIMEST “patrimonializzazione” è finalizzato al raggiungimento, miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale (rapporto patrimonio netto/attività immobilizzate nette) al momento della richiesta del finanziamento (livello d’ingresso) rispetto a un “livello soglia” predeterminato.

Beneficiari

Tutte le Midcap e PMI italiane, costituite in forma di società di capitali, che abbiano realizzato un fatturato estero la cui media sia pari ad almeno il 20% del fatturato aziendale totale o un fatturato estero pari ad almeno il 35% del fatturato aziendale totale nell’ultimo bilancio depositato.

Importo del contributo

L’importo massimo è di 800.000,00 euro, calcolato nel limite del 40% del patrimonio netto dell’impresa, nel rispetto del regime de minimis ed entro il limite di esposizione verso il fondo 394.

Criteri di ammissibilità

L’impresa può presentare domanda qualunque sia il suo livello d’ingresso rispetto al livello soglia (rapporto patrimonio netto/attività immobilizzate nette in base all’ultimo bilancio) individuato in:

  • -0,65 per imprese industriali/manifatturiere;
  • -1,00 per imprese commerciali/di servizi.

Non saranno tuttavia ammesse al finanziamento le imprese industriali/manifatturiere con un livello soglia superiore a 2 e quelle commerciali/di servizi superiore a 4.

Condizioni del finanziamento

L’impresa può richiedere fino al 40% del finanziamento a fondo perduto, entro il limite di 100mila euro; per la parte restante, il tasso di interesse applicato è pari al 10% del tasso di riferimento UE.

Le erogazioni del finanziamento sono subordinate alla presentazione delle garanzie deliberate dal Comitato Agevolazioni tra le seguenti:

  • fideiussione bancaria conforme allo schema pubblicato sul sito internet di SIMEST
  • fideiussione assicurativa conforme allo schema pubblicato sul sito internet di SIMEST
  • fideiussione di Intermediari Finanziari affidati da SIMEST conforme allo schema pubblicato sul sito internet di SIMEST
  • cash collateral costituito in pegno
  • eventuali altre garanzie e controgaranzie previa delibera del Comitato

ATTENZIONE: per tutto il 2020 è possibile richiedere l’esenzione dalle garanzie.

Durata

6 anni, di cui 2 di preammortamento.

Per maggiori informazioni

Ilaria Franchini, Referente Servizio Internazionalizzazione CNA – cell. 344/2772862 – ifranchini@mo.cna.it
Finimpresa – tel. 059 251760 – info@finimpresa.it