La Legge di Bilancio 2023 ha stanziato ulteriori 150 milioni di euro per assicurare la continuità operativa della misura “Nuova Sabatini”, che persegue l’obiettivo di rafforzare il sistema produttivo e competitivo delle PMI, attraverso l’accesso al credito finalizzato all’acquisto, o acquisizione in leasing, di beni materiali (macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa, attrezzature nuovi di fabbrica e hardware) o immateriali (software e tecnologie digitali) ad uso produttivo.

 

Beneficiari

Micro, Piccole e Medie imprese con sede operativa in Italia:

  • che non rientrino tra i soggetti che hanno beneficiato e successivamente non rimborsato aiuti dalla Commissione Europea
  • che non si trovino in condizioni di difficoltà
  • che non appartengano all’industria carboniera, alla sezione k del codice ATECO.

 

Spese ammissibili

Investimenti destinati ad uso produttivo, correlati all’attività svolta e ubicati nella sede operativa dell’’impresa, nello specifico:

  • macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa e attrezzature nuove di fabbrica;
  • hardware, software e tecnologie digitali

Ogni obbligazione contrattuale che viene assunta sui beni acquistati direttamente o tramite leasing, deve essere successiva alla domanda di contributo.

L’investimento deve essere completato entro 18 mesi dalla data della stipula del finanziamento.

 

Entità del contributo

Il contributo concedibile, in conto impianti e non in regime “De Minimis, ma in regime generale di esenzione, è pari all’ammontare degli interessi calcolati al 2,75% su un piano d’ammortamento di 5 anni con rate semestrali di importo corrispondente al finanziamento.

Il suddetto contributo è maggiorato del 30% venendo quindi calcolato su un tasso di interesse annuo del 3,575% per le seguenti tipologie di acquisti:

  • macchinari e attrezzature finalizzati alla realizzazione di investimenti
    in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei
    rifiuti (c.d. “Beni 4.0”) – Disposizioni della legge di stabilità 2017
  • macchinari, impianti e attrezzature a basso impatto ambientale,
    nuovi di fabbrica ad uso produttivo, a basso impatto ambientale con
    idonea certificazione ambientale di prodotto (c.d. “Sabatini green”)
    Disposizioni della legge di stabilità 2020

 

Entità del Finanziamento

Il finanziamento può essere in forma di mutuo o leasing, deve essere erogato in unica soluzione, può avere durata compresa tra 36 e 60 mesi, può coprire fino al 100% dell’investimento e non può essere inferiore a € 20.000,00.

Ciascuna impresa può presentare un qualsiasi numero di domande, a condizione che l’importo totale finanziato dalle operazioni in essere non superi il valore di € 4.000.000,00.

 

Erogazione del contributo

Dal 1° gennaio 2022 è stato disposto il ripristino dell’erogazione del contributo in più quote annuali, l’unica eccezione è prevista per le domande con finanziamento di importo non superiore a 200.000,00 euro, per le quali il medesimo contributo può essere erogato in un’unica soluzione nei limiti delle risorse disponibili.

 

Come fare domanda

Fino a esaurimento dei fondi disponibili, sarà possibile inviare gli appositi moduli di richiesta firmati digitalmente tramite l’indirizzo di posta elettronica certificate risultante dalla visura camerale dell’impresa richiedente.

 

Maggiori informazioni

Finimpresa
Tel. 059 251760 | info@finimpresa.it