A seguito del monitoraggio a cura del Servizio per la gestione tecnica degli interventi di ricostruzioni presso l’Agenzia regionale per la ricostruzione – Sisma 2012, si è rilevato che, rispetto all’avanzamento dei cantieri e delle connesse attività procedimentali, si prevedono tempistiche più lunghe di quelle ordinariamente previste dovute alle limitazioni introdotte per l’emergenza epidemiologica da COVID-19 per il completamento dei lavori.

Al fine di perseguire ogni azione utile al completamento degli interventi di ricostruzione, la Regione Emilia-Romagna ha disposto, relativamente alle ordinanze nn. 29, 51 e 86/2012 e SMI:

  • una deroga alle tempistiche previste, consentendo un’ultimazione dei lavori entro e non oltre il 31 dicembre 2021 per le istanze di contributo presentate, il cui termine di ultimazione dei lavori scada prima del 31 dicembre 2021. Il nuovo termine di ultimazione dei lavori sarà accordato sulla base della quantificazione effettuata dal direttore dei lavori. Qualora i lavori non vengano ultimanti entro il nuovo termine stabilito, il Comune procederà alla revoca del contributo concesso previa diffida ad adempiere.
  • in via ulteriore ed eccezionale, a copertura dei maggiori costi ed oneri è stato definito un contributo aggiuntivo, il cui limite massimo forfettario al contributo aggiuntivo ammessi dalla medesima ordinanza in misura pari al 3% dell’importo riconosciuto in sede di concessione.
    Qualora il saldo del contributo sia già stato erogato e sostenuto dal beneficiario diretto dei maggiori costi ed oneri (di cui all’ordinanza 25/2020), il Comune previo deposito mediante integrazione documentale su piattaforma MUDE entro il termine di 30 giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza delle ricevute delle spese sostenute, calcola e concede il contributo aggiuntivo residuo, dandone comunicazione all’istituto di credito per il successivo rimborso al richiedente. Qualora, invece, non sia ancora intervenuta l’erogazione del saldo e non sia ancora stato sostenuto il pagamento diretto dei maggiori costi ed oneri, il Comune ridetermina il contributo spettante.

Il modulo per richiedere il nuovo termine di ultimazione lavori è in allegato all’ordinanza.

Per maggiori informazioni contattare Daniele Tanferri (tel. 059 418548  | dtanferri@mo.cna.it).

Tag: