Il bando “Misure di sostegno per le industrie del tessile, moda e accessori“, emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha l’obiettivo di sostenere l’industria del tessile, della moda e degli accessori, con particolare riguardo alle start-up che investono nel design e nella creazione, nonché allo scopo di promuovere i giovani talenti del settore del tessile, della moda e degli accessori che valorizzano prodotti made in Italy di alto contenuto artistico e creativo.

 

Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese di piccola dimensione, di nuova o recente costituzione, operanti nell’industria del tessile e della moda e degli accessori, non quotate e che:

  1. Svolgono in Italia almeno una delle attività riportate nell’elenco dei codici ATECO ammessi (clicca qui per visionarli) come codice prevalente;
  2. Non abbiano rilevato l’attività di un’altra impresa e che non siano state costituite a seguito di fusione;
  3. Risultano attive e iscritte alla CCIAA da non più di 5 anni;
  4. Non hanno ancora distribuito utili;
  5. Non sono in situazione di difficoltà o in liquidazione volontaria né sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatorie;
  6. Sono in regola con le disposizioni vigenti in materia obblighi contributivi.

 

Progetti ammissibili

I progetti di investimento devono appartenere alle seguenti tipologie:

  • progetti finalizzati alla realizzazione di nuovi elementi di design;
  • progetti finalizzati all’introduzione nell’impresa di innovazioni di processo produttivo;
  • progetti finalizzati alla realizzazione e all’utilizzo di tessuti innovativi;
  • progetti ispirati ai principi dell’economia circolare finalizzati al riciclo di materiali usati o all’utilizzo di tessuti derivanti da fonti rinnovabili;
  • progetti finalizzati all’introduzione nell’impresa di innovazioni digitali.

I progetti devono prevedere spese ammissibili non inferiori a 50.000,00 euro e non superiori a 200.000,00 euro.
Devono essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda ed ultimati entro 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

 

Spese ammissibili

Le spese ammissibili devono riguardare:

  • L’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica, comprese le relative spese di installazione;
  • Brevetti, programmi informatici e licenze software;
  • Formazione del personale (in misura non superiore al 10% dell’importo progetto);
  • Nel limite massimo del 20% le: spese per materie prime, servizi, spese per il godimento di beni terzi e di personale impiegato nel progetto;
  • Le spese devono essere sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda.

 

Entità del contributo

Agevolazione nella forma di contributo a fondo perduto, nella misura del 50% delle spese e dei costi ammissibili sostenuti, erogata in non più di due quote a seguito della presentazione di apposite rendicontazioni (una intermedia facoltativa a fronte del sostenimento del 50% delle spese ammissibili ed una finale a completamento del progetto).
Le risorse messe a disposizione ammontano a 5 milioni di euro.
L’agevolazione è cumulabile con altri aiuti nel rispetto di quanto previsto dal regolamento.

 

Termini di presentazione della domanda

Le domande di agevolazione possono essere presentate a decorrere dalle ore 12.00 del giorno 22 settembre 2021. Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello (click day).

 

Maggiori informazioni

Finimpresa
Tel. 059/251760 | info@finimpresa.it