La Camera di Commercio di Modena mette a disposizione un plafond di 300 mila euro per contributi a fondo perduto alle imprese dei settori manifattura e costruzioni, e un plafond da 100 mila euro ulteriore per le imprese dei settori commercio e servizi aventi sede o unità locale nei comuni di Modena, Nonantola, Campogalliano, Castelfranco Emilia, che hanno subito danni dall’alluvione del 6 dicembre 2020.

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese che alla data della presentazione della domanda:

  • svolgano un’attività nel settore manifatturiero e costruzioni o nei settori commercio e servizi;
  • abbiano sede e/o unità locale nei comuni di Modena, Nonantola, Castelfranco Emilia o Campogalliano;
  • abbiano subito danni a seguito dell’alluvione del 6 dicembre 2020;
  • siano in attività, iscritte al registro delle imprese ed in regola con il pagamento del diritto annuale;
  • in regola con gli obblighi contributivi, non avere forniture in essere con la CCIAA di Modena (tranne alcune eccezioni);
  • no procedure concorsuali o di liquidazione, no infiltrazioni mafiose.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili connesse ai danni subiti dall’alluvione sono:

  • ripristino del funzionamento dei macchinari;
  • la sostituzione di macchine, arredi o attrezzature danneggiate;
  • costi di trasporto;
  • montaggio;
  • smontaggio;
  • smaltimento usato.

Sono ammissibili a contributo solo le spese sostenute a partire dal 6/12/2020 fino al 90° giorno successivo alla data di comunicazione della liquidazione del contributo.

Nota bene: nel caso di ritiro usato se evidenziato in fattura a riduzione del prezzo, la spesa ammissibile sarà quella al netto del valore di ritiro.

Spese non ammissibili

  1. danni subiti dalle imprese che già beneficiano dei contributi di altre amministrazioni ed enti pubblici per calamità naturali, per la parte già coperta dagli stessi;
  2. danni subiti dalle imprese che già beneficiano di polizze assicurative, per la parte già coperta dalle stesse.

Entità dei contributi per l’alluvione 2020

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa sostenuta, purché ammissibile, con un massimale di € 5.000,00.
È previsto un importo minimo di investimento pari ad € 1.000,00 (IVA esclusa).

La somma verrà erogata tempestivamente rispetto alla conclusione dell’istruttoria.

L’agevolazione è concessa in base al regime “de minimis” e non è cumulabile con altri interventi agevolativi per gli stessi costi ammissibili.

Modalità operativa per la presentazione della domanda

Le domande di contributo possono essere inviate a partire dalle ore 8:00 di lunedì 29 marzo 2021 fino alle ore 20:00 di venerdì 30 aprile 2021 esclusivamente in modalità telematica.

 Documenti obbligatori:

  1. il modello base della pratica telematica
  2. il modulo di domanda, pubblicato tra gli allegati, regolarmente compilato
  3. eventuale procura, redatta secondo il modello pubblicato sul sito e accompagnata da copia del documento d’identità del soggetto delegante
  4. copia della dichiarazione concernente lo stato di impresa danneggiata a seguito dell’alluvione del 6/12/2020 consegnata al Comune competente e dallo stesso vistata/timbrata o altro documento equivalente.

Se ammissibili le domande verranno finanziate in base all’ordine cronologico di ricezione della pratica telematica, da parte della Camera di commercio di Modena, attestato dalla data e numero di protocollo assegnato dalla piattaforma Telemaco, fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

La somma spettante verrà erogata in pochi giorni, al completamento dell’istruttoria, mentre l’impresa beneficiaria dovrà inviare la rendicontazione entro 90 giorni dalla data di liquidazione del contributo, pena la decadenza.

NB: Le imprese aventi due differenti codici ATECO rientranti nelle domande, possono fare domanda per entrambi i bandi (ovvero sia quello per manifattura e costruzioni, sia quello per commercio e servizi).

Il servizio CNA

CNA ha predisposto un servizio di inoltro pratiche per il quale è possibile rivolgersi presso le sedi di Modena (est, ovest e centro) Castelfranco, Nonantola, Campogalliano e presso la sede provinciale (dr.ssa Rosa Brigante, tel. 059 418137 – indennizzi@mo.cna.it). Pur non essendo un vero e proprio “click day”, essendo un bando a sportello, vi chiediamo di prenotare il servizio al più presto, compilando senza impegno il modulo sotto. Sarà cura dei nostri uffici contattarvi per la firma del contratto e l’invio della documentazione da compilare per la domanda.

Per informazioni e supporto:

Rosa Brigante, Ufficio Servizio Incentivi
Tel. 059 418137 | Cell. 346 8688337 | indennizzi@mo.cna.it

 









    Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali sulla base di questa informativa.