Nell’ultimo Dpcm che ha diviso l’Italia a colori sono state previste misure di sostegno per le famiglie in caso di chiusura delle scuole.  E proprio per aiutare i nuclei familiari alle prese con le chiusure scolastiche è stato disposto, oltre al congedo per Covid, anche un bonus baby sitting per gli autonomi.

Congedo straordinario per i genitori in caso di chiusura delle scuole secondarie di primo grado

I genitori, lavoratori dipendenti, degli alunni delle scuole medie (seconda e terza), alternativamente al lavoro agile, possono astenersi dal lavoro fruendo del congedo straordinario Covid-19 per il quale è riconosciuta un’indennità pari al 50% della retribuzione e la contribuzione figurativa.

Possono fruire del congedo anche i genitori di figli con disabilità in situazione di  gravità, iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale

Bonus baby-sitting regioni zone rosse

Limitatamente alle aree del territorio nazionale, caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto, cosiddette zone rosse, nelle quali sia stata stabilita la chiusura delle scuole secondarie di primo grado (scuole medie – seconda e terza), in alternativa alla possibilità di svolgere lavoro agile, i genitori iscritti alla gestione separata o iscritti alla gestioni speciali dell’Ago e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatoria, hanno diritto a fruire di uno o più bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting nel limite massimo complessivo di mille euro, da utilizzare per prestazioni effettuate nel periodo di sospensione dell’attività didattica in presenza.

Il beneficio spetta anche ai genitori di figli con disabilità in situazione di gravità scritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziali per i quali sia stata disposta la chiusura, iscritti alla gestione separata o iscritti alla gestioni speciali dell’Ago e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatoria.

A chi spetta il bonus

  • La fruizione del beneficio è subordinata alla condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o altro genitore disoccupato o non lavoratore
  • Il bonus non è riconosciuto per le prestazioni rese dai familiari, quindi non ai nonni e agli zii come disposto la scorsa primavera-estate
  • Il voucher non è compatibile con il bonus asilo nido

Patronati a disposizione

Le domande per il congedo Covid o il bonus baby sitting possono essere effettuate dai Patronati. Trova la sede più vicina a casa e richiedi di inoltrare la domanda telematica.