CNA Modena - Menu 
Bando per il sostegno alla creazione e al consolidamento di start up innovative – 2018

Bando per il sostegno alla creazione e al consolidamento di start up innovative – 2018

La Regione Emilia Romagna ha aperto il bando a sostegno delle spese di investimento per l’avvio o il consolidamento di nuove imprese ad elevato contenuto tecnologico basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca finalizzata a nuovi prodotti e servizi di alta tecnologia o ad alto contenuto innovativo.

Beneficiari
Micro e piccole imprese singole, regolarmente costituite e registrate nella Sezione speciale del Registro delle Imprese dedicata alle start up innovative.
Le imprese devono avere l’unità locale in cui si realizza il progetto imprenditoriale in Emilia-Romagna, con codice ATECO 2007 primario di tale unità rientrante tra quelli individuati dal bando.

I progetti dovranno inoltre avere ricaduta innovativa e di diversificazione su almeno uno dei seguenti ambiti produttivi:

  • Sistema agroalimentare;
  • Sistema dell’edilizia e delle costruzioni;
  • Meccatronica e motoristica;
  • Industrie della salute e del benessere;
  • Industrie culturali e creative;
  • Innovazione nei servizi

Il bando prevede 2 possibili tipologie di intervento:
Tipologia A (per imprese costituite successivamente al 01/01/2015): progetti per la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi.
Tipologia B (per imprese costituite dopo il 02/07/2013, che abbiano almeno 2 esercizi di bilancio, un fatturato di almeno 200.000 € nell’ultimo bilancio approvato e 3 dipendenti assunti a tempo indeterminato al 31/12/2017): progetti per la realizzazione di investimenti per l’espansione di start up già avviate.

Spese ammesse al contributo

Per la Tipologia A sono ammessi i seguenti costi:

  • Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
  • Affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto con esclusione delle spese d’affitto dell’unità locale);
  • Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;
  • Spese di costituzione (max 2.000 euro);
  • Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 25.000,00 €);
  • Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione.

Per la Tipologia B sono ammessi i seguenti costi:

  • Acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali. (max 50% costo);
  • Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
  • Spese di affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto);
  • Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;
  • Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 10% del costo totale del progetto);
  • Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione.

Le spese devono essere sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda ed essere saldate esclusivamente tramite bonifico bancario singolo (solo per la Tipologia A è ammesso il recupero di spese sostenute in data anteriore, nel limite del 10% del costo totale del progetto). Il progetto deve essere realizzato entro:

  • 12 mesi dalla presentazione per la TIPOLOGIA A
  • 18 mesi dalla presentazione per la TIPOLOGIA B

Viene richiesto il rispetto di una formula di equilibrio finanziario che richiede il versamento di mezzi propri incrementali (almeno il 15% del totale) e l’ottenimento di un finanziamento bancario pari al valore dell’investimento.

Gli interventi devono concludersi entro 12 mesi (Tipologia A) o 18 mesi (Tipologia B) dalla data di assegnazione del contributo.

L’agevolazione, in regime di esenzione secondo il Regolamento UE 651/2014, consiste in un contributo in conto capitale nella misura del 60% della spesa ritenuta ammissibile. Tale percentuale può essere maggiorata del 10% nel caso di assunzioni di nuovo personale, secondo le modalità stabilite dal bando.

Spesa minima da sostenere: € 80.000 (Tipologia A) o € 150.000 (Tipologia B) (ridotti rispettivamente a € 50.000 e € 80.000 per le industrie culturali e creative).
Contributo massimo concedibile pari a € 100.000 (Tipologia A) e € 250.000 (Tipologia B).

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 02 luglio 2018 alle ore 17.00 del 15 novembre 2018.

Le domande saranno istruite con procedura valutativa a sportello secondo il seguente schema:
I° CALL: domande presentate dal 02 luglio 2018 al 14 settembre 2018: termine istruttoria 30 ottobre 2018;
II° CALL: domande presentate dal 15 settembre 2018 al 15 novembre 2018: termine istruttoria 04 febbraio 2019.

Per maggiori informazioni contattare Finimpresa Srl – tel. 059 251760 – info@finimpresa.it

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.

CNA Modena - Via F. Malavolti, 27 - 41122 Modena (MO)
Tel 059.418111 - Fax 059.418199 - C.F. 80008070361
info@mo.cna.it - cnaassociazionemodena@cert.cna.it
Privacy Policy
Informativa utilizzo cookies

Powered by
SIXTEMA spa