Tanti gli ambiti che necessitano di un aggiornamento, a cominciare dalle semplificazioni per nuove licenze e nulla osta

Sono cominciati presso il Comune di Modena gli incontri per arrivare ad un nuovo regolamento dei taxisti e dei noleggi con conducente (NCC), un passaggio necessario per ridefinire le norme della categoria, ferme al 2011.

“Si tratta innanzitutto di recepire le novità introdotte già dal Governo Monti ormai dieci anni fa – commentano Mirco Venturelli e Federico Sandri, presidenti delle due categorie d’impresa – poi di chiarire alcune questioni specifiche, a cominciare dall’introduzioni di semplificazioni per i nulla osta, indispensabili nei casi di sostruzione della auto e nel subentro in questo tipo di attività”.

Sono peraltro numero degli altri ambiti sui quali intervenire: il problema delle sostituzioni e degli esoneri alla guida, una precisa definizione degli obblighi e dei divieti per i conducenti, la predisposizione di un nuovo disciplinare di servizio e della revisione del regime sanzionatorio.

“È importante – osserva Emanuela Bertini, presidente della CNA del Comune di Modena – che questo percorso sia iniziato nel capoluogo in virtù della sua capacità di rappresentare un punto di riferimento per l’intera provincia”.