CNA Modena - Menu 
Ritorna il Bando Inail per la sicurezza sul lavoro

Ritorna il Bando Inail per la sicurezza sul lavoro

Anche per il 2019 ritorna il bando ISI, gli incentivi che l’Inail dedica agli investimenti delle imprese per finanziare progetti finalizzati al miglioramento della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro consistenti, suddivisi nei seguenti Assi:

Asse 1: Progetti d’investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
Asse 2: Progetti per la riduzione del rischio della movimentazione manuale dei carichi (MMC);
Asse 3: Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
Asse 4: Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attivit
Asse 5: Progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

NB: ciascuna impresa può presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva e una sola tipologia tra quelle indicate. In ogni caso il fattore di rischio per il quale il progetto viene presentato deve essere riscontrabile, a pena di esclusione, nel DVR (Documento di valutazione dei rischi) o nell’autocertificazione di Valutazione dei Rischi.

Il beneficio, in regime “De Minimis”, è riconosciuto nella misura di un contributo in conto capitale pari al 65% delle spese ammesse al netto dell’IVA (40% per imprese agricole e 50% per giovani agricoltori), per un massimo di € 130.000 (ridotto a € 50.000 relativamente ai progetti rientranti nell’asse 4). Il contributo non è cumulabile con altri aiuti relativamente alle stesse spese ammissibili.

Spese ammissibili
Sono ammesse a contributo tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, e una componente residuale in percentuale sulle spese tecniche. Le spese di perizia giurata sono agevolabili fino al limite di 1.200€. Per i progetti di Bonifica da amianto sono ammesse le spese necessarie alla rimozione con successivo trasporto e smaltimento dell’amianto e di rifacimento della copertura ed eventuale controsoffitto per un limite massimo di 90€/MQ. Le spese devono essere sostenute successivamente alla data del 30/05/2019

Modalità di presentazione della domanda

  1. Compilazione telematica della domanda sul sito Inail dal 11/04/2019 ed entro le ore 18,00 del 30/05/2019.
  2. In seguito all’istruttoria delle domande vi sarà un invio telematico tramite procedura valutativa a sportello, cosiddetto “click day”, in data da definirsi.
  3. Entro 30 giorni dall’eventuale ammissione a contributo l’impresa dovrà inviare alla Sede INAIL territorialmente competente la documentazione integrativa richiesta dal bando

In caso di accoglimento, il progetto dovrà essere realizzato e rendicontato entro 365 giorni dalla data di ricezione della comunicazione di ammissibilità.

Riepilogo progetti ammissibili a contributo

Asse 1: Progetti d’investimento volti a

  • Riduzione del rischio chimico (acquisto e installazione di impianti di aspirazione gas, fumi etc.; cappe aspirazione; cabine verniciatura/spruzzatura; macchine e/o impianti che prevedono l’utilizzo e produzione e manipolazione degli agenti a rischio chimico; sistemi di isolamento operatore)
  • Riduzione del rischio rumore mediante la realizzazione di interventi ambientali (Acquisto e installazione di pannelli fonoassorbenti, cabine, cappottature, schermi acustici, separazioni, silenziatori, sistemi antivibranti, trattamenti ambientali)
  • Riduzione del rischio rumore mediante la sostituzione di trattori agricoli, forestali e di macchine (indoor e outdoor)
  • Riduzione del rischio derivante da vibrazioni meccaniche (sostituzione di macchine per la riduzione del rischio da vibrazione mano-braccio e corpo intero)
  • Riduzione del rischio biologico (misure di contenimento e di prevenzione)
  • Riduzione del rischio di caduta dall’alto (Acquisto e installazione permanente di ancoraggi)
  • Riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di trattori agricoli o forestali e di macchine
  • Riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di macchine non obsolete
  • Riduzione del rischio sismico da caduta di materiale (acquisto scaffalature antisismiche)
  • Riduzione del rischio da lavorazioni in spazi confinati e/o sospetti di inquinamento

Asse 1: Progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi

  • Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato BS OHSAS 18001:07
  • Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro di settore previsto da Accordi Inail-Parti Sociali (SGSL)
  • Adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro non rientranti nei casi precedenti, secondo le linee guida UNI-INAIL o secondo la BS OHSAS 18001:07
  • Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art 30 del d.lgs. 81/08 asseverato in conformità alla prassi di riferimento UNI/PdR 2:2013 per il settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile e alla prassi di riferimento UNI/PdR 22:2016 per il settore dei servizi ambientali territoriali
  • Adozione di un modello organizzativo e gestionale conforme all’art. 30 del d.lgs. 81/2008 non asseverato
  • Adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato SA 8000
  • Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente

Asse 2: Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)

  • Riduzione del rischio da movimentazione manuale dei pazienti (mediante modifica delle strutture murarie e/o l’acquisto di dispositivi medici che consentano si spostare più facilmente il paziente)
  • Riduzione del rischio legato ad attività di sollevamento, abbassamento e trasporto carichi (mediante acquisto di diversi tipi macchine)
  • Riduzione del rischio legato ad attività di traino e spinta carichi (mediante acquisto di diversi tipi macchine)
  • Riduzione del rischio legato ad attività di movimentazione di bassi carichi ad alta frequenza mediante automazione completa o parziale di fasi del ciclo produttivo che prevedono tale movimentazione

Asse 3: Progetti di Bonifica da materiali contenenti amianto (MCA)

Sono ammissibili tutte le spese direttamente necessarie all’intervento, secondo i seguenti massimali:

  • Massimo 30 €/mq per la bonifica dei Materiali Contenenti Amianto (rimozione, trasporto, smaltimento) e le spese edili accessorie (allestimento del cantiere, apprestamenti, opere provvisionali, ecc.)
  • Massimo 30 €/mq per il rifacimento della copertura (acquisto e posa in opera della copertura sostitutiva e degli elementi edili ad essa accessori)
  • Massimo 20 €/mq per le spese di bonifica di un eventuale sottocopertura in MCA
  • Massimo 10 €/mq per le spese di rifacimento della sottocopertura.
  • Spese tecniche max 10%

Asse 4: Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività

Codici Ateco ammissibili:

  • Settore pesca (codice Ateco A03.1)
  • Settore Tessile (codici Ateco C13):
  • Confezione di articoli di abbigliamento; confezione di articoli in pelle e pelliccia (codici Ateco C14):
  • Fabbricazione di articoli in pelle e simili (codici Ateco C15) Asse 5: Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli

Interventi ammessi:

  • Adozione di soluzioni innovative per il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola
  • Adozione di soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni inquinanti
  • Abbattimento Infortuni causati da trattori agricoli o forestali o da macchine agricole o forestali obsoleti (mediante acquisto di nuovo trattore/macchina agricolo o forestale con contestuale rottamazione del vecchio veicolo)
  • Abbattimento del Rumore (mediante acquisto di nuovo trattore/macchina agricolo o forestale)
  • Automazione di una fase produttiva precedentemente svolta manualmente

Per maggiori informazioni contattare Finimpresa – tel. 059 251760 – incentivi@finimpresa.it

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.

CNA Modena - Via F. Malavolti, 27 - 41122 Modena (MO)
Tel 059.418111 - Fax 059.418199 - C.F. 80008070361
info@mo.cna.it - cnaassociazionemodena@cert.cna.it
Privacy Policy
Informativa utilizzo cookies

Powered by
SIXTEMA spa