Il Fondo Nuove Competenze (FNC) è una misura a favore dei datori di lavoro privati che mettono in atto progetti di formazione per adeguare le competenze dei lavoratori alle mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa derivanti dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, ovvero per favorire percorsi di ricollocazione dei lavoratori. Il Fondo interviene facendosi carico del trattamento economico dovuto al dipendente per le ore di formazione.

Possono accedere al Fondo Nuovo Competenze tutti i datori di lavoro che abbiano stipulato accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa, destinando parte dell’orario di lavoro alla realizzazione di appositi percorsi di sviluppo delle competenze del lavoratore.

CNA in rappresentanza dell’artigianato e della piccola impresa, unitamente alle altre Parti Sociali dell’artigianato dell’Emilia-Romagna, ha sottoscritto in dicembre un Accordo Territoriale utile a consentire alle imprese aderenti alla bilateralità e alle imprese associate CNA di accedere alle risorse del Fondo.

L’accordo territoriale si compone di un Accordo Quadro al quale va allegato un Accordo Aziendale per la realizzazione di percorsi formativi.
Quest’ultimo va redatto nell’apposita modulistica e sottoscritto dalle parti sociali.

Qualora sia interessato all’attivazione della misura occorre definire tempestivamente i fabbisogni formativi e porre in essere l’Accordo Aziendale.
L’Ufficio Relazioni Sindacali di CNA (Dott. Stefano Sitta 059 418390) è a disposizione per l’assistenza necessaria alla definizione e sottoscrizione dell’Accordo Aziendale e ai relativi adempimenti presso la Commissione Regionale necessari per l’attivazione.

 

Allegati: