Tari, Bretella, ma soprattutto la necessità di “pensare” da area vasta al centro del confronto con l’Amministrazione comunale

Nei giorni scorsi è stato eletto il nuovo direttivo della CNA di Sassuolo, che ne reggerà le redini sino al 2025. Direttivo che non ha preso tempo, incontrando, con il neoeletto presidente Lapo Secciani, i delegati Stefano Sbrana e Stefano Vincenzi, e il direttore di sede Saverio Marmo, la Giunta del Comune di Sassuolo, per presentare il piano di mandato 2021-2025.

“Un programma basato su proposte progettuali e su interventi invece più concreti”, dichiara Lapo Secciani.

“Le prime sfide da affrontare – continua Secciani – riguardano una maggior trasparenza nella definizione delle tariffe Tari, come peraltro richiesto anche da molte amministrazioni comunali e lo sblocco della bretella Campogalliano-Sassuolo”.

Ma CNA insiste anche sulla necessità di sostenere lo sviluppo del territorio attraverso politiche di area vasta.
“Serve – sottolinea in proposito Secciani – costruire un percorso condiviso con tutte le amministrazioni del distretto ceramico, per ottenere una visione coesa con una Sassuolo punto di riferimento di un territorio che comprenda anche le dinamiche del versante montano Dolo e Dragone”.

Secondo CNA, questo approccio dovrebbe rappresentare il caposaldo sul quale impostare un programma di ripartenza che guardi alla comunità scommettendo sul modello della piccola e media impresa e in particolare dell’artigianato.
“Perché – osserva il presidente di CNA Sassuolo – è questo modello il motore del nostro tessuto economico e sociale, quello maggiormente radicato nella società e che più ha contribuito al benessere diffuso del nostro territorio. E una sfida anche culturale che per questo deve essere sviluppata anche potenziando le relazioni tra mondo del lavoro e mondo della scuola”.

CNA Sassuolo esprime grande soddisfazione per un l’incontro. “Sino ad oggi – conclude Secciani – il rapporto con l’Amministrazione Comunale è stato improntato su una forte collaborazione e condivisione nel rispetto dei ruoli e finalizzata a migliorare il benessere sociale ed economico del territorio. Abbiamo la convinzione di poter continuare a lavorare in continuità con quanto fatto negli ultimi mesi”.

Tag: