La Regione Emilia-Romagna intende favorire la promozione internazionale delle PMI e la diversificazione dei mercati, supportando progetti in grado di favorire l’accesso a nuovi mercati di sbocco e a nuovi canali di vendita soprattutto digitali, rafforzando la funzione del commercio estero all’interno dell’azienda.

Beneficiari

Micro, piccole o medie imprese:

  • appartenenti ad uno dei settori ammessi indicati dall’all.1 del bando:
    • SEZIONE C (attività manifatturiere, divisioni dalla 10 alla 33),
    • SEZIONE D (fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata, divisione 35),
    • SEZIONE E(fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento, sezioni dalla 36 alla 39),
    • SEZIONE F (costruzioni, divisioni dalla 41 alla 43),
    • SEZIONE J (servizi di informazione e comunicazione, divisioni dalla 58 alla 63),
    • SEZIONE M (attività professionali, scientifiche e tecniche, dalla 69 alla 75),
    • SEZIONE N (noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese, divisioni dalla 77 alla 82),
    • SEZIONE Q (sanità e assistenza sociale, divisioni dalla 86 alla 88),
    • SEZIONE R (attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento, divisioni dalla 90 alla 93);
  • aventi sede legale o unità operativa in Emilia Romagna.

Possono partecipare al bando anche le imprese che in fase di presentazione della domanda non abbiano sede legale o unità operativa in Emilia Romagna, purchè si impegnino ad aprire l’unità operativa in cui svolgere il progetto sul territorio entro 3 mesi dalla data di adozione dell’atto di concessione del contributo.

Interventi finanziabili

  • Progetti realizzati da piccole e medie imprese per la partecipazione a fiere internazionali svolte in paesi esteri o a fiere in Italia con qualifiche internazionali (le fiere possono essere sia in presenza, sia digitalizzate);
  • è ammessa anche la partecipazione a incontri d’affari B2B o eventi di promozione organizzati in formato digitale da organizzatori esteri.

I progetti avranno inizio a partire dal 1 gennaio 2021 e dovranno essere conclusi entro il 31 dicembre 2021. Il costo minimo del progetto deve essere pari a 5.000 euro.

Spese ammissibili

I costi devono riferirsi ad attività svolte dal 1 gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021. Sono ammesse anche le spese riferite ad anticipi pagati prima della data di inizio progetto per la prenotazione dello spazio espositivo/adesione nelle fiere che si svolgeranno nel 2021.

Sono ammissibili le spese effettuate per:

  • B2B ED EVENTI: partecipazione a eventi promozionali o b2b fisici o virtuali realizzati da organizzatori internazionali, purchè di livello internazionale;
  • FIERE INTERNAZIONALI: partecipazione a fiere all’estero o in Italia, purchè di carattere internazionale, di natura fisica o virtuale.

Nel caso di fiere in presenza saranno ammessi i costi per:

  • affitto spazi,
  • allestimento,
  • gestione spazi,
  • trasporto merci,
  • merci in esposizione e assicurazione delle stesse,
  • ingaggio di hostess/interpreti.

Nel caso di fiere virtuali saranno ammessi i seguenti costi:

  • iscrizione alla fiera e ai relativi servizi,
  • consulenza in campo digital,
  • hosting,
  • sviluppo piattaforme per la virtualizzazione,
  • produzione di contenuti digitali,
  • accordi onerosi con media partners,
  • spese di spedizione dei campionari.

Entità del contributo

Le agevolazioni saranno concesse in Regime De Minimis, nella forma di un contributo a fondo perduto, nella misura del 100% delle spese ammissibili. Il contributo non potrà comunque superare il valore di 10.000,00 euro.

Termini e procedure di presentazione

I contributi saranno assegnati secondo l’ordine di arrivo delle domande tramite una procedura di selezione a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Le domande dovranno essere presentate nelle seguenti finestre:

  • 1 call→ a partire dalle ore 12.00 del 04/11/2020 e fino alle ore 16.00 del 04/12/2020;
  • 2 call→ a partire dalle ore 12.00 del 01/06/2021 e fino alle ore 16.00 del 30/06/2021.

Il 60% delle risorse disponibili (3.335.000 euro) sarà riservato alla prima call; il restante 40% alla seconda.

 

Per maggiori informazioni contattare:
Finimpresa
mail: info@finimpresa.it | tel. 059 251760