Gli iscritti nella lista aggiornata non dovranno presentare una nuova domanda di iscrizione e dichiarazione sostitutiva sempreché non siano cambiati le condizioni o il rappresentante legale

L’elenco permanente degli enti di volontariato che possono beneficiare della ripartizione della quota del 5mille dell’Irpef, relativa all’anno finanziario 2021, sarà ripartita in base alle scelte effettuate dai contribuenti in occasione della dichiarazione dei redditi.

La lista, suddivisa in tre parti, è pubblicata sul sito dell’Agenzia delle entrate nell’area tematica dedicata al contributo. Un pratico motore di ricerca consente di individuare gli iscritti per denominazione, codice fiscale e provincia.

L’elenco degli enti di volontariato accreditati è stato aggiornato, rispetto al precedente periodo d’imposta, con l’inserimento dei nuovi arrivati, o il depennamento di coloro che ne sono usciti in seguito alla revoca dell’iscrizione richiesta dagli interessati o ai controlli effettuati dalle amministrazioni competenti.

Da quest’anno, gli elenchi permanenti della ricerca scientifica e dell’università, della ricerca sanitaria, e delle associazioni sportive dilettantistiche sono pubblicati sui siti istituzionali delle amministrazioni competenti, e quindi, rispettivamente, del ministero dell’Università e della Ricerca, del ministero della Salute e del Coni.

 

Nuovo rappresentante, nuova dichiarazione sostitutiva

Gli enti che sono presenti nell’elenco permanente degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche accreditati, non sono tenuti a ripetere per il 2021 la procedura di iscrizione al 5 per mille.

Tutto ciò, naturalmente, soltanto nel caso in cui non siano cambiate le condizioni rispetto alla certificazione inviata precedentemente.

In caso sia cambiato il rappresentante legale (presidente) il nuovo presidente deve comunicare alla competente direzione regionale dell’Agenzia, entro trenta giorni, le modifiche intervenute; soprattutto occorre trasmettere una nuova dichiarazione sostitutiva alla competente Direzione regionale, entro il 30 giugno 2021, tramite la casella Pec, del nuovo rappresentante. Resta valida, invece, la domanda di iscrizione già presentata.

Trenta giorni di tempo anche per sottoscrivere e inviare la richiesta di cancellazione dall’elenco permanente in caso di sopravvenuta perdita dei requisiti.

Il contributo utilizzato indebitamente deve essere riversato dal beneficiario entro 60 giorni dalla eventuale contestazione del Fisco altrimenti l’amministrazione recupera la somma con l’erogazione delle sanzioni e degli interessi previsti.

 

Il calendario del 5 per mille

Infine, i nuovi aspiranti beneficiari del 5 per mille dell’Irpef, ancora fuori degli elenchi permanenti, dovranno fare riferimento al seguente calendario:

  • entro il 7 maggio presentazione della domanda
  • entro il 14 maggio pubblicazione dell’elenco dei nuovi iscritti
  • entro il 20 maggio presentazione delle istanze per la correzione di errori
  • 25 maggio pubblicazione dell’elenco aggiornato degli iscritti al beneficio

30 giugno ultimo giorno per l’invio delle dichiarazioni sostitutive.