CNA Modena - Menu 

CNA Artistico e Tradizionale

Non si tratta di mestieri “vecchi” od obsoleti, ma di attività che incorporano vecchi sapere, e per questo ancora più preziose. Sono mestieri che CNA segue e tutela nell’Unione Artistico e Tradizionale, in molti casi legati intimamente alla città, alle sue vocazioni.

Ultime News

Chi siamo

L’Unione CNA Artistico e Tradizionale comprende le imprese dei settori della lavorazione metalli e pietre preziose, ceramica, restauro beni culturali mobili, ferro battuto, strumenti musicali tradizionali, attività connesse. Si tratta di una gamma completa di professionalità artigiane, aventi in comune la specificità del “saper creare” e “saper produrre” l’oggetto artistico, e del “saper intervenire” sul bene culturale. Artisti abili nel produrre in modo artigianale e artigiani che producono in modo artistico, in entrambi i casi imprenditori, la cui attività è spesso funzionale alla rivitalizzazione dei centri storici delle nostre città.

Le più significative attività produttive di quest’imprenditoria spaziano dalle lavorazioni dei metalli preziosi alla gioielleria, dalla liuteria alla ceramica d’arte e di tradizione, dall’artigianato che si esprime attraverso elementi identificativi delle diverse culture locali, ai mestieri della conservazione e del restauro del patrimonio artistico, storico e culturale.

La politica associativa attiva è svolta con iniziative e progetti diretti a valorizzare tutte le potenzialità dei vari comparti produttivi. Obiettivo globale è quello di conseguire, presso le istituzioni e sul mercato, le attenzioni dovute e necessarie a questo settore, tenuto conto della funzione, dell’uso e dell’alto valore economico.

Dall’avvio dell’impresa alla promozione e valorizzazione dei prodotti, dalla qualificazione alla tutela dei mestieri in via di estinzione, dalla formazione a un apprendistato riqualificato all’interno della scuola e delle botteghe, l’impegno politico e sindacale dell’Unione è diretto a promuovere il riconoscimento e lo sviluppo delle imprese artigiane che hanno come comune denominatore la sapienza artigianale e artistica, coniugata con la creatività e l’innovazione.

Ne fanno parte:

  • Antiquari e gallerie d’arte
  • Artigiani del ferro battuto
  • Argentieri e orafi
  • Ceramisti
  • Decoratori
  • Intagliatori e intarsiatori
  • Liutai ad arco a plettro e a pizzico e costruttori di altri strumenti musicali
  • Mosaicisti
  • Orologiai
  • Restauratori
  • Rilegatori artistici di libri e rilegatori a mano
  • Design
  • Scultori
  • Tessitori a mano e artigiani del pizzo e merletto
  • Vetrerie artistiche e del vetro soffiato

Archivio News

Risorse

LINEE GUIDA APPLICATIVE ART.182 DEL CODICE DEI BENI CULTURALI. DISCIPLINA TRANSITORIA DEGLI OPERATORI DEL RESTAURO. 1° NOTA INFORMATIVA.

Al riguardo il 25 settembre è stato pubblicato sul sito ufficiale del Ministero culturale (www.beniculturali.it) e sulla Gazzetta Ufficiale il bando unico che viene a stabilire:
– il periodo nel quale si possono inviare le richieste e le relative modalità di invio;
– la relativa modulistica;
– i requisiti utili per il conseguimento delle qualifiche professionali.

Al riguardo anticipo che le domande per il conseguimento delle qualifiche professionali vanno presentate entro il 31 dicembre 2009, mentre le attestazioni relative all’attività di restauro svolta dal soggetto interessato, dovranno essere inviate all’Organo regionale o statale competente, entro il 31/3/2010.

pubblicata il 8/10/2009
LINEE GUIDA APPLICATIVE E DECRETO MINISTERIALE N. 53 PER L’ESAME DI STATO DEI RESTAURATORI – Dopo l’entrata in vigore del DM n. 53, sono uscite nel mese di Agosto 2009 le LINEE GUIDA APPLICATIVE
pubblicata il 4/9/2009
Nuova disciplina per il restauro beni artistici – nota per le imprese – disciplina transitoria
pubblicata il 11/9/2009

CNA Modena - Via F. Malavolti, 27 - 41122 Modena (MO)
Tel 059.418111 - Fax 059.418199 - C.F. 80008070361
info@mo.cna.it - cnaassociazionemodena@cert.cna.it
Privacy Policy
Informativa utilizzo cookies

Powered by
SIXTEMA spa